VERSO L’ESPERIENZA DEL SE’: IL TRATTAMENTO AYURVEDICO SHIRODHARA

VERSO L’ESPERIENZA DEL SE’: IL TRATTAMENTO AYURVEDICO SHIRODHARA

Shiro significa testa, Dhara significa flusso.  Shirodhara è una forma di trattamento snehana, quindi di oliazione, in cui si produce una lieve stimolazione con olio o una sostanza terapeutica che cola sulla fronte scorrendo lungo un filo.

Sopra la fronte viene sospeso un recipiente di rame, terra cotta o legno chiamato dhara patra, l’olio o altro fluido viene versato nel recipiente e passando attraverso un foro praticato sul fondo del recipiente, scivola lungo un filo di circa 10 cm appeso al foro. Da qui l’olio scivola direttamente sul  terzo occhio della persona al centro della fronte in un flusso continuo con un movimento regolare che va da tempia a tempia: si entra in uno straordinario stato di benessere e serenità.

Shirodhara è una antica pratica  in cui si deve mantenere un ritmo e velocità costanti per risvegliare il terzo occhio. Quando questa tecnica viene eseguita alla perfezione possono avvenire guarigioni ampie e miracolose, ciò perché colare olio sul terzo occhio, che è la sede della visione cognitiva, significa risvegliare le memorie cognitive più profonde e il sorgere di determinati ricordi ha la capacità di trasformare i tessuti corporei e ristabilire la buona salute. Il trattamento Shirodhara è preceduto da un massaggio preliminare su tutto il corpo. Shirodhara ha la capacità di donare un piacere soporifero, calma e rinvigorisce la mente. Durante il trattamento si crea uno stato di totale benessere.

Quando ricevi lo Shirodhara non sei né addormentato né ipnotizzato, ma è come se avessi un profondo e penetrante massaggio nella mente.

Nella mitologia indiana Shiva il Signore riceve continuamente la pratica Dhara per placare i suoi atteggiamenti irosi e attualmente, questa pratica è molto diffusa nei templi di Shiva.

E’ un trattamento pacificante adatto a tutte le persone, sia sane che malate: è un grande trattamento ringiovanente che dona un sano aspetto al viso e bagliore al corpo; in ayurveda la terapia di ringiovanimento è il cammino d’oro per ottenere la longevità preservando la salute.

Shirodhara è un rigeneratore tonificante del sistema nervoso; aiuta il corpo a guarire a livello della radice dei disturbi; è rinfrescante, calma, allevia i disturbi nervosi, ottimo per i disturbi psicosomatici ( corregge e stabilizza il sistema nervoso, tonifica e protegge i nervi); rilassa MOLTO profondamente ( mentalmente e fisicamente ), scioglie le tensioni, lo stress e le preoccupazioni; migliora i 5 sensi e la loro percettibilità, ringiovanisce i tessuti, purifica e detossifica tutta l’area del viso e testa; elimina in particolare i disordini Vata ( questo è il miglior metodo per riequilibrare il subdosha Prana Vayu ( energia vitale ) responsabile della formazione del pensiero e di tutta l’attività del sistema nervoso centrale ); riequilibra Pitta ( anche per le problematiche di pelle come la psoriasi: dona alla pelle un aspetto radioso ).

È particolarmente indicato per risolvere  e calmare tutti i casi di ansia, angoscia, irrequietezza, irritazione, instabilità, fobie, paure, forti attività mentali ( calma, aquieta e stabilizza schizofrenia; rabbia, collera, ira, insonnia, emicrania, mal di testa cronici, ipertensione, dolori al collo, alle orecchie ( tinnito auricolare, indebolimento e peggioramento del udito  ), al naso ( anche rinite da allergie, asma ), alla gola, agli occhi, sinusiti, vertigini; problemi di capelli e cute ( tra cui anche la caduta; l’ingrigimento precoce; dona loro lucentezza ; fa disperdere gli impulsi elettrici negativi che si accumulano sul cranio e all’attaccatura dei capelli per colpa dello stress ); scioglie le rigidità facciali; utile per eliminare profonde emozioni represse, per riscoprire la bellezza e la pace interiore; migliora la sicurezza e l’autostima; insieme ad altre medicine coadiuva il trattamento dell’epilessia; promuove l’ojas ( la vitalità essenziale del corpo ), contro la depressione, le vertigini, i capogiri, sensazioni di bruciore ai palmi delle mani e alle piante dei piedi; cura il cuore e riduce l’eccesso di temperatura corporea; scioglie le tensioni dei muscoli e degli organi; allevia i reumatismi; migliora la coordinazione motoria; aumenta la memoria, riduce la fatica; per coloro che sono disattenti: influisce positivamente sulla concentrazione; migliora la circolazione interna al cervello ripulendo corpo, mente e anima e calmando le emozioni;  equilibra le cellule dell’intelligenza  e del sistema immunitario; riequilibra il flusso del liquido cerebro-spinale quindi è molto utile per chi soffre di alienazione mentale e Parkinson; aiuta a rimuovere i pensieri negativi; promuove l’attività delle ghiandole superiori, pineale e pituitaria, quindi è utile per il bilanciamento ormonale; permette il naturale meccanismo di guarigione del corpo; utile in tutti i casi di paralisi facciale e malattie degenerative, migliora anche la digestione.

Sul piano spirituale apre il 3° occhio e quindi aumenta l’intuizione; stimola il 6° e il 7° chakra che regolano i nostri schemi di respiro; aumenta la consapevolezza.

È indicato particolarmente anche per le persone in salute e che praticano yoga e meditazione.

Si consiglia di ricevere questo trattamento la mattina, con oli medicati e preparati secondo i principi dell’ayurveda e secondo la costituzione dell’individuo e possibilmente allo stesso orario così che il corpo possa attivare la sua memoria cellulare.

Shirodhara NON si esegue nel tardo pomeriggio o la sera o la notte perché il metabolismo è più lento e la pressione più bassa quindi si riceve un’azione molto terapeutica poco sopportabile in queste ore manifestandosi a volte con nausea, pesantezza o mal di testa. D’altro canto anche tutti gli altri trattamenti ayurvedici sono consigliati al mattino, massimo nel primo pomeriggio.

Solitamente si consiglia una dieta leggera e purificante durante il ciclo di trattamenti e l’assoluto riposo.

I cicli di Shirodhara possono variare da un minimo di 5 ad un massimo di 15 eseguiti a giorni che si susseguono o a giorni alterni, o una volta a settimana scegliendo sempre lo stesso giorno e la stessa ora.

Shirodhara NON è consigliato su persone che non lavorano per migliorare la propria consapevolezza del corpo fisico attraverso varie attività, discipline, meditazioni e massaggi.

Il corpo fisico DEVE ASSOLUTAMENTE essere abituato a ricevere e di conseguenza, a lasciar andare.

Quindi è sempre meglio preparare prima la persona ricevente con una serie di  massaggi abhyangam ed esercizi di Pranayama e meditazione. Shirodhara si esegue IN ASSOLUTO SILENZIO.

RITENGO ONESTAMENTE ED ETICAMENTE MOLTO DISPENDIOSO E NON VALIDA LA PRENOTAZIONE DI UN SOLO TRATTAMENTO SHIRODHARA. QUINDI, VI CONSIGLIO VIVAMENTE DI NON CONTEMPLARE IL DESIDERIO DI “PROVARE” un shirodhara, come un qualsiasi altro massaggio in promozione. Dietro questo trattamento vi è una lunga preparazione, materiali di difficile reperibilità e di qualità, ma soprattutto diversi litri di olio medicato che vengono riutilizzati per la stessa persona e che determinano la durata e il costo del trattamento. Un trattamento singolo ha la durata di almeno  2h30 più tutta la fase preparatoria.

Leave a Reply

Your email address will not be published.